ANSA

RESISTENZA: BELVEDERE E S.AGATA RICORDANO PARTIGIANO "FACIO"

(AGI)
- Belvedere Marttimo (Cosenza), 18 lug. -

 

Due giorni per ricordare. Due giorni di storia, di memoria e di commozione. Due giorni per rendere omaggio e giustizia a Dante Castellucci "Facio" , eroe della Resistenza italiana. Facio, l'eroe calabrese del gruppo Cervi arrestato a Campegine insieme ai Sette Fratelli, l'amico fraterno del grande Otello Sarzi, l'eroe della battaglia del Lago Santo in Lunigiana, il comandante del Battaglione Guido Picelli, amato e ammirato dalle popolazioni della montagna e dai suoi partigiani. In occasione del 64 della sua morte, Dante Castellucci sara' celebrato sabato 19 e domenica 20 a Sant'Agata d'Esaro e Belvedere Marittimo, in provincia di Cosenza. Sant'Agata, il paese che gli diede i natali, sabato intitolera' a Facio la piazza principale, con una cerimonia alla presenza del Governatore della Calabria Agazio Loiero e di delegazioni provenienti da Emilia, Liguria e Lombardia. Sara' un dibattito a piu' voci - al quale partecipano i familiari di Castellucci ed alcuni fra i tanti che in questi anni hanno contribuito alla battaglia culturale e civile per ristabilire la verita' su Dante Castellucci. Domenica sera a Belvedere Marittimo, vi sara' la presentazione del libro "Il piombo e l'argento", il saggio dello storico Carlo Spartaco Capogreco scritto a compimento di una ricerca durata quasi quindici anni. "Il piombo e l'argento", edito da Donzelli nel marzo del 2007 e premiato a Omegna in dicembre nell'ambito del Premio "Della Resistenza", e' il libro che ricostruisce la storia di Dante Castellucci, restituendola in tutta la sua grandezza alla storia, piu' ampia, della Resistenza e dell'Italia contemporanea. L'iniziativa di sabato 19 luglio, a Sant'Agata d'Esaro, e' organizzata dal Comune con il patrocinio della Regione Calabria, dalla provincia di Cosenza e dal Comitato Nazionale "FacioVive" per la medaglia d'oro a Dante Castellucci "Facio". La cerimonia di intitolazione della piazza principale - la stessa dove Otello Sarzi al confino politico, incontro' Castellucci per la prima volta nel 1940 - avra' inizio alle 16 con i saluti del sindaco Carmine Arcuri, del sindaco di Seregno Giacinto Mariani, dell'on. Roberto Occhiuto, e dell'on. Mario Oliverio presidente della provincia di Cosenza. Al dibattito, coordinato da Anna Longo, della redazione cultura del Giornale radio Rai, interverranno Massimo Salsi, di Parma (per Comitato per la medaglia d'oro); Pierino Cozzitorto amico d'infanzia di Dante Castellucci; Mauro Sarzi del "Teatro delle mani", figlio di Otello Sarzi; Pierluigi Ghiggini, di La Spezia, direttore del quotidiano on-line Parmaok.it e Carlo Spartaco Capogreco. Concludera' il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero.
Alle 18,15, quindi, vi sara' lo scoprimento della targa con la nuova indicazione della piazza, ed alle 21,15 il concerto musicale del duo "Gli insoliti". Domenica sera, nel centro storico di Belvedere Marittimo, su iniziativa del Comune di Belvedere, alle 20,30 sara' presentato il volume "Il piombo e l'argento". Dopo gli indirizzi di saluto del sindaco di Belvedere Mauro D'Aprile e del sindaco di Sant'Agata Carmine Arcuri, relazioneranno Paolo Pezzino (storico dell'Universita' di Pisa) e Luigi M. Lombardi Satriani (antropologo della "Sapienza" di Roma). Coordinera' Francesco Manenti. Alle 23,30 fara' seguito lo spettacolo artistico-pirotecnico "Note di fuoco". Red

Torna Indietro